Legami

il

Reti che inglobano…

Circuiti che catturano…

Corolle che ci proteggono e fili che ci tengono uniti.

Appena nati i primi contatti sono incondizionati, le circostanze naturali ci inseriscono in un quadro famigliare e si strutturano unioni che perdurano a lungo nel tempo.

Il nostro essere “in” ci accompagnerà per sempre. La nostra fragilità, il nostro essere “boccioli” piccoli e flebili, viene sostenuta dalla partecipazione, dalla vicinanza di genitori, parenti e amici.

Come petali ci circondano con immenso amore e protezione, la vita piano piano sboccia… cresce e si sviluppa.

La struttura delle relazioni darà l’impronta e la visione del mondo; intorno a noi si aggiungono ponti di riconoscenze, che accrescono e allargano la trama delle relazioni.

Possiamo ammirare come l’operare, il fare, il porre a fianco ed intrecciare elementi di comunicazione, generi una fitta rete che ci irrobustisce e ci ingloba nel sistema sociale.

Accadono poi incontri speciali, unici e particolari che lasciano segni, impronte e attaccamenti… diventano così legami indissolubili.

Il tempo è il collante che tiene uniti come la forza che polarizza che fa gravitare intorno al centro tutti i nostri contatti. Lo spazio poi ha peso, perché il nostro posizionarsi in un preciso luogo, da origine ad incontri singolari o collettivi. Nulla avviene senza causa, ma in certi momenti sono le circostanze impreviste a generare avvenimenti, che catturano sensazioni ed emozioni e fanno scattare la molla delle unioni.

Elena Montini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...